Torniamo un momento sul concetto di illuminazione

Come illuminare una parete di pietra?

Ci sono diverse possibilità di illuminare una parete in pietra ricostruita. Vediamo di esplorarne alcune.

come illuminare una parete di pietra
Parete con sorgente luce nascosta

Intanto la prima cosa da fare PRIMA di montare una parete, è prevedere dove vanno posizionati i punti luce. Potremmo arrivare a definire questa come una parte ESSENZIALE del progetto di rivestimento.

Una parete rivestita non è nulla se non viene adeguatamente enfatizzata dalla luce.

In più, il gioco prospettico che la luce crea sulla superficie, soprattutto con alcuni dei nostri rivestimenti, in particolare il PETRA, consente di poter creare degli effetti sorprendenti.

La classica parete dietro il divano nel soggiorno
Effetto doppio; lampada e faretti a sfioro

L’occhio viene “ingannato”: il gioco di luci e ombre che PETRA (o qualunque altro rivestimento avente un aspetto “mosso” o a rilievo) offre quando è colpito da un fascio di luce fa si che l’intera parete rivestita venga percepita come “un tutto unico”. Non si nota, in questo modo, che è composta da tante “stecche” montate a toccare, ma sembra una texture unica. L’altro effetto è che una superficie cosi illuminata da l’impressione di maggiore ampiezza all’ambiente nel quale viene montata.

PETRA BIANCO BAR GATTA (11)
faretti ad incasso orientabili

Magia?

Non proprio, piuttosto un effetto ottico. Il nostro occhio funziona come uno scandaglio di una nave. Entrando in un ambiente con superfici monodimensionali (piatte, semplicemente pitturate) ci da la perfetta percezione come fosse un impulso dello scandaglio a “restituirci” l’esatta distanza da dove ci troviamo a dove orientiamo lo sguardo. Al contrario, ricorrendo ad un’illuminazione intelligente, che sappia esaltare l’effetto 3D del rivestimento, non consentiamo all’occhio di avere punti di riferimento, grazie al gioco continuo di luci-ombre generato dalla luce orientata sul rivestimento. Questo permette di avvertire la sensazione di “maggiore ampiezza” di un locale. Grazie a questo semplice “inganno ottico”.

Pertanto, la riuscita di un intervento di rivestimento all’90% dipende da come verrà illuminato.

Petra Primiceri pietra ricostruita pareti finta pietra
Effetto della luce su parete rivestita con Petra

Sul mercato si trovano tante soluzioni. La tecnologia a LED inoltre, permette notevoli risparmi sui consumi e non è raro che più di qualcuno, a fronte dei consumi irrisori, sia arrivato a collegare le illuminazioni di queste pareti a degli interruttori crepuscolari, in modo da rientrare in casa e trovare già la parete illuminata, autonomamente, al solo calare della luce esterna.

Ecco quindi perché è importante stabilire PRIMA del rivestimento dove devono essere posizionati i punti di luce. Che siano applique, o barre a LED nascoste o le alogene (anche se non cosi “risparmiose” come le luci a LED) ancora molto apprezzate, soprattutto quelle con la parabola interna che consentono la rotazione per inclinare il fascio di luce che emettono verso la parete.

Rivestimento Petra Primiceri pietra ricostruita finta pietra roma
Parete illuminata Petra bianca Primiceri
Parete in Petra giallo sinai Primiceri Pietra ricostruita bianco finta pietra pietra ricomposta rivestimenti interni esterni posa in opera Roma Ostia Casalpalocco Infernetto Ostia Torrino Axa
un’altra possibilità, l’illuminazione dal basso mediante faretti incassati a pavimento

Le varie tonalità di luci LED (fredda, calda e neutra) consentono di trovare la giusta “cromia” di luce per esaltare il colore del rivestimento.

Parete in PETRA illuminata con faretti led luce gialla

SORGENTE LUCE NASCOSTA.

Preferiamo i punti luce “nascosti”: ci piacciono cioè quelle soluzioni che vogliono valorizzare al massimo i nostri rivestimenti ricorrendo alla cosiddetta sorgente nascosta, mediante velette in cartongesso, o profili di rifinitura che impediscano di individuare “la lampada” ma consentono di governare la luce e dirigerla lì dove noi vogliamo: a pioggia, sulla parete rivestita.

Superficie in MATTONE bianco illuminata da sorgente luce nascosta

Fra le diverse possibilità di illuminazione, viene privilegiata quella “a sorgente di luce nascosta”. Cosa vuol dire? Immagina di dover mettere mano ad un ambiente che è già arredato. Si suppone che esista già un sistema di illuminazione. Per intendersi, se la parete da rivestire è in un soggiorno, è lecito aspettarsi che ci sia già una luce per la zona lettura, una per la televisione, un’altra (se c’è) per la zona pranzo che magari illumina il tavolo. Bene, in questo caso, volendo rivestire una parete la soluzione consigliata è quella, dove possibile, di creare una veletta (in cartongesso, in legno) distante 10-15 cm. dall’angolo della parete rivestita dal soffitto (o contro-soffitto).

parete soggiorno QUARZITE con sorgente luce nascosta

La veletta svolge la funzione di “cornice” al rivestimento (marcando il senso di arredo) sia di fornire la sede per alloggiare un tubo a LED che abbia il compito di illuminare dall’alto il rivestimento. Più o meno cosi:

la veletta in cartongesso
ecco la parete con la veletta illuminata.

Come realizzare una “veletta”?

Schizzo d'esempio per illuminare con barra LED una parete rivestita
Schizzo d’esempio per illuminare con barra LED una parete rivestita

All’angolo superiore della parete con il soffitto, viene fissato sul soffitto un profilo per cartongesso (montante) ad una distanza di circa 10/15 cm dall’angolo. Su questo si monta una striscia di cartongesso, legno o qualsiasi altro materiale. Si monta un angolare interno per montare una striscia (o profilo) di rifinitura per non vedere il bordo vivo della veletta. All’interno di questo vano che abbiamo realizzato si fissano (in genere vengono già vendute con gli appositi fissaggi) delle barre LED, collegandole ai fili che avremo provveduto a portare (aprendo una piccola traccia prima del rivestimento) da una presa in basso, nella parte alta della parete per consentirci di illuminarla.

Altro beneficio indotto da una corretta illuminazione della parete rivestita.

Ci sforziamo di consigliare, laddove è richiesta la nostra assistenza, di considerare una parete rivestita (indipendentemente dalla tipologia di rivestimento scelto) un VERO E PROPRIO ELEMENTO D’ARREDO. In questo senso scegliere di fare un intervento con questi elementi significa saperlo contestualizzare dandogli un senso, nell’equilibrio complessivo dell’arredamento. Non deve pertanto essere considerato un alieno, ma al contrario CONTRIBUIRE al senso estetico generale dell’ambiente, aumentando il nostro benessere nel vivere lo spazio che abbiamo voluto abbellire in questo modo. Ecco perché ripetiamo fino alla noia che una parete rivestita senza la luce non è nulla: sono quattro sassi (o mattoni) messi lì a caso su una parete senza una ragione, una superficie anonima che non migliora in niente l’estetica di una stanza, di un locale.

Ecco il feedback che ci ha mandato un cliente che ha seguito, ed applicato, i nostri consigli, guarda questo breve video:

Notare la differenza, già solo osservando in sequenza queste due foto: osservate cosa è in grado di fare la luce su questa struttura espositiva:

IMG_1777 IMG_1778

In conclusione, ripetendolo fino alla noia, quale che sia il rivestimento che avete intenzione di utilizzare per arredare e rinnovare i vostri ambienti, di casa o di lavoro, abituatevi a pensare alla luce come un elemento altrettanto essenziale per la riuscita dell’intervento, per goderne di più, una volta finito e aumentare in tal modo la vostra sensazione di comfort.



Risorse:

Ti guidiamo nel percorso per saperne di più, fornendoti su questo sito informazioni su:

 

 


.scarica la Guida ai rivestimenti in pietra ricostruita roma finta pietra bottone richiesta preventivo Facebook

Utilizziamo solo rivestimenti PRIMICERI

Commenta cliccando qui.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...